Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente.

                       

Zucca in Cascina, 3 e 4 ottobre i produttori locali con zucche e prodotti tipici

In centro paese anche la mostra tecnico-scientifica con oltre 550 varietà di zucche

Sarebbe stata la 27^ edizione ma l’emergenza Covid-19 purtroppo non permetterà di svolgere la Fiera Regionale della Zucca: troppo rischioso e inevitabile creare assembramenti.

Così la Pro Loco di Piozzo non si è persa d’animo e in meno di un mese ha organizzato “Zucca in cascina”, primo appuntamento di questo genere che permetterà ai produttori locali di far conoscere la zucca di Piozzo e i prodotti tipici.

Sabato 3 e domenica 4 ottobre, nelle cascine del paese, ognuno allestirà un punto vendita dei propri prodotti d’élite, dalle zucche al vino, dal mais alle pere nashi alle nocciole ma anche agri-burger.

Lo staff della Pro Loco di Piozzo ha fatto da collettore organizzando una mappa di tutti i produttori locali favorendo così l’economia del paese dopo questo periodo buio di pandemia da Covid-19.

Gli appassionati di zucca potranno, oltre che raggiungere i venditori direttamente nelle loro cascine, anche passeggiare lungo il Belvedere dell’Albarosa, dove troveranno lo stand della Pro Loco e la mostra tecnico-scientifica con oltre 550 varietà di zucche provenienti da tutto il Mondo e curate da esperti del settore.

“È stato uno sforzo non da poco, – spiegano dalla Pro Loco – ma grazie al know-how acquisito negli anni siamo riusciti a estrapolare i punti di forza della Fiera riorganizzandoli nel pieno rispetto delle normative di prevenzione dell’epidemia, oltre che di safety e security. Siamo sicuri di poter soddisfare le necessità dei tanti che, ogni anno giungono a Piozzo alla scoperta della zucca.